Il Grand Tour of Switzerland

L’itinerario lungo 1.600 chilometri attraverso le più belle regioni della Svizzera.

Il Grand Tour in uno sguardo

Itinerario online

Varianti ecologiche

Con l’auto elettrica:

il Grand Tour of Switzerland è un road trip avvincente anche per le auto elettriche. I 1.600 chilometri dell’itinerario possono essere percorsi interamente con l’auto elettrica, grazie alle 200 colonnine di ricarica lungo il percorso.

In treno:

il viaggio attraverso la Svizzera è ancora più ecologico con il  Grand Train Tour of Switzerland. Grazie a un unico biglietto ferroviario, i passeggeri viaggiano comodamente per tutto il paese: basta mettersi comodi, guardare fuori dal finestrino e godersi l’avventura.

Image
Grand Tour of Switzerland, Stäfa
Colonnine di ricarica:

lungo la tratta zurighese, si trovano queste colonnine di ricarica per le auto elettriche.

La tratta zurighese

Da Einsiedeln a Sciaffusa

Una tratta del Grand Tour of Switzerland attraversa il Canton Zurigo. Costeggiando lo splendido Lago di Zurigo tra Einsiedeln e Sciaffusa, questo itinerario è tempestato di scorci panoramici e attrazioni.

Vale la pena inserire una tappa lungo questa tratta, per esempio per passeggiare sul ponte in legno tra Rapperswil e Hurden oppure per ammirare la Sechseläutenplatz e il Teatro dell’Opera di Zurigo. Anche le famose chiese di Zurigo Grossmünster e Fraumünster sono ancora più affascinanti da vicino. Nell’ex città industriale di Winterthur, il Fotomuseum Winterthur regala emozioni sorprendenti, mentre il Kunsthaus ammalia gli estimatori dell’arte con la più importante collezione di arte moderna di Zurigo.

Ristoranti lungo l’itinerario

Se la fame sopraggiunge lungo la tratta zurighese, è possibile assaporare varie delizie:

Gli spot fotografici più belli

Lungo il Grand Tour of Switzerland, i viaggiatori scoprono gli angoli più belli della Svizzera. E, in corrispondenza dei fotospot ufficiali, possono scattare le foto più belle del loro avventuroso viaggio.

Hotel lungo l’itinerario

I viaggiatori non vanno trattenuti. Ma anche i più grandi avventurieri hanno bisogno di dormire, di tanto in tanto. In questi hotel lungo la tratta zurighese si riposa a meraviglia.